Translate

martedì 21 maggio 2013

Voice of the Unseen – Eventi collaterali alla Biennale di Venezia


(italiano sotto)

Chinese Independent Art 1979/Today
Who are, where are they, and what are doing now the artists who, with the historical event of the 1979 exhibition on the "Wall of Democracy" of Xidan in Beijing, gave birth to the growingly influential stream of independent contemporary art in China? This event is the most ambitious attempt to date to answer comprehensively to these questions, highlighting the history of Chinese art of the last thirty years through the work of the artists who created, from the Post-Avant-garde of the ‘80s and ‘90s, the movement of the non-official, or independent, Chinese art.
Body - Family - Village - Landscape - Ruins - Poverty - Magic - Memory - History
The nine themes are narrated through works, recent or expressly made, in various media: painting, sculpture, installation, photography, video, performance, accompanied by the largest reference library of Chinese culture ever created up to now as part of an art exhibition.

(Italiano)

Chinese Independent art 1979/today
Chi sono, dove sono e che cosa fanno gli artisti cinesi i quali, da quando la nuova arte cinese è apparsa nel 1979 con lo storico evento dell’esposizione sul “muro della democrazia” di Xidan a Pechino, hanno dato vita in Cina alla corrente sempre più diffusa e autorevole dell’arte contemporanea indipendente? Voice of the Unseen è il tentativo finora più ambizioso di rispondere in modo esaustivo a queste domande, mettendo in luce la storia dell’arte cinese degli ultimi trent’anni attraverso il lavoro di oltre cento artisti che hanno creato, a partire dalla Post-Avanguardia degli anni ’80-’90, il movimento dell’arte cinese non ufficiale, o indipendente.
Il corpo, la famiglia, il villaggio, il paesaggio, le rovine, la povertà, la magia, la memoria, la storia: i nove temi che la mostra approfondisce sono narrati attraverso opere, recenti o realizzate appositamente, nei diversi media: pittura, scultura, installazione, fotografia, video, performance. Nel cuh dell’esposizione sarà allestita la più grande biblioteca di cultura cinese finora realizzata nell’ambito di una mostra d’arte.

Arsenale, Tesa alle Nappe n. 91, Tese di San Cristoforo n. 92-93-94

1 giugno - 24 novembre

Organizzazione: Guangdong Museum of Art


www.gdmoa.org www.voiceoftheunseen.org 

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento